News e attività dell' IC Sacco.

La LIS alla scuola dell'Infanzia

 

“Quando cambi il modo di guardare le cose, le cose che guardi cambiano”

L’occhio della scuola è un occhio grande, un occhio che vede i propri bambini come delle risorse, delle ricchezze singolari, delle ricchezze che insieme possono davvero fare la differenza. Le insegnanti sono sempre state promotrici della diversità, dell’inclusione: sono parole che ripetiamo tanto alle famiglie, che non ci stanchiamo mai di ricordare.

Però, voi realmente sapete che cosa succede quotidianamente nelle nostre sezioni? Sapete in che modo lavoriamo per portare l’inclusione nella realtà della vita?

Perchè a noi non basta sapere che a scuola si è inclusivi, bisogna esserlo nella vita di tutti i giorni.

Le scuole di Fossano hanno sempre creduto in un “linguaggio” inclusivo, usiamo tutti i giorni la CAA (quei simboli che vedete nelle nostre aule, e adesso li vedete al parco, sotto le vetrine dei negozi..), valorizzando anche altri tipi di comunicazione, la musica, il linguaggio corporeo, la vicinanza emotiva, empatica…insomma si lavora tanto per questo.

E la LIS? Chiediamoci quanto può significare per un bambino “normodotato”, imparare una lingua fatta di segni delle mani, fatta di espressioni che dicono tutto senza dover usare la voce. Quanto può essere arricchente secondo voi?

Non si tratta più di utilizzare la LIS, se all’interno di un contesto ci sono bambini sordi, si tratta di usare la LIS per dare una seconda lingua (un qualcosa di più) a tutti, ma proprio tutti."